Il calciatore italiano perfetto secondo William Hill

Proprio ieri Prandelli ha comunicato la lista ufficiale dei convocati per Brasile 2014: 23 campioni che, unendo le loro forze, dovranno fare della formazione azzurra un’armata imbattibile. Ma cosa accadrebbe se un incantesimo potesse fondere insieme tutte le doti dei fuoriclasse che hanno militato nella Nazionale azzurra? E, soprattutto, su quali leggende del calcio italiano ricadrebbe la scelta?

William Hill, il più autorevole bookmaker britannico, l’ha chiesto a Opta Stats, leader mondiale nell’elaborazione di dati sportivi, ottenendo il ritratto dell’Azzurro perfetto.

L’istituto di ricerca ha raccolto ed elaborato i dati relativi alle prestazioni sportive di tutti i calciatori che hanno giocato nella Nazionale italiana ai Mondiali dal 1966 al 2010 e ha estrapolato le migliori performance di sempre per ciascuna categoria – mani, strategia di gioco, piede destro e sinistro, testa, cervello, cuore e fianchi – realizzando l’identikit del calciatore ideale della Nazionale azzurra.

Ecco il responso:

  • Le mani su cui contare

L’Italia ha dato i natali a molti grandi portieri che si sono distinti sulla scena internazionale, ma è il Walter Zenga di Italia ‘90 ad aggiudicarsi il miglior rapporto tra goal respinti e subiti rispetto a qualsiasi altro portiere della nazionale Azzurra ai Mondiali. È anche grazie al suo record eccezionale di parate – pari al 92% – se gli Azzurri hanno raggiunto la semifinale contro l’Argentina al San Paolo.

 

  • Il miglior regista

 

Andrea Pirlo, con il suo stile inimitabile, ha totalizzato una media di 74 passaggi a partita e di 96 tocchi di palla durante i 3 Mondiali a cui ha preso parte, più di ogni altro giocatore della Nazionale.

 

  • Il miglior sinistro

 

Il possente Christian Vieri è stato l’unico giocatore italiano a segnare 4 goal di sinistro ai Mondiali su un totale record di 9 reti: due doppiette stupefacenti messe a segno rispettivamente nelle Coppe del Mondo ‘98 e 2002.

 

  • Il miglior destro

È proprio con il piede destro che Roberto Baggio ha messo a segno 8 dei suoi 9 goal Mondiali. 9 reti nel più importante campionato internazionale – 3 in più rispetto ad ogni altro giocatore italiano – che portano il Divin Codino ai livelli di Paolo Rossi e Christian Vieri.

 

  • La testa più dura

 

Marco Materazzi è stato indubbiamente una delle star di Germania 2006. Tra le tante vicende che lo hanno reso protagonista, restano indimenticabili i suoi 2 goal di testa tra cui la spettacolare rete contro la Francia in finale che ha riaperto i giochi della partita che ancora tutti gli italiani ricordano come una notte davvero magica. Il difensore dell’Inter è una vera e propria minaccia aerea: 83% di scontri aerei vinti!!

 

  • Il cervello più strategico

 

L’eroe di Roma Francesco Totti ha totalizzato 6 assist ai Mondiali, 3 più di ogni altro giocatore italiano e, con un totale di 28 occasioni create, il fantasista giallorosso è preceduto solo da due leggende della nazionale Azzurra come Sandro Mazzola e Gianni Rivera.

 

  • Il cuore più grande

 

Gennaro Gattuso è stata la chiave per il successo italiano ai Mondiali del 2006 e, nel complesso, il combattivo centrocampista del Milan ha effettuato in media 5.9 placcaggi a partita. Durante Germania 2006, Gattuso era talmente ansioso di riconquistare la palla per la sua squadra che ha concesso ai rivali un totale di ben 15 falli, più di tutti i suoi compagni di squadra!

 

  • I fianchi più agili

 

Pilastro del Milan degli anni ‘80 e ‘90, il Roberto Donadoni dei Mondiali si è guadagnato il record di 47 dribbling, più di tutti gli altri giocatori italiani, con una media di 5,73 dribbling a partita durante i 2 Mondiali ai quali ha partecipato!

“I Mondiali sono un evento che terrà tutti gli italiani col fiato sospeso. Tra emozioni e ricordi, il primo pensiero va sempre ai fuoriclasse che hanno fatto la storia del calcio. Per questo abbiamo voluto regalare un sogno ai nostri utenti andando a ricostruire l’identikit del giocatore perfetto” dichiara Roby Salvadori,Country Manager, William Hill. “Con l’augurio che l’Italia di quest’anno possa regalarci nuove conferme o campioni che possano eguagliare le eccellenze del giocatore perfetto, ci prepariamo ad assistere ad uno dei più bei spettacoli calcistici offrendo ai nostri utenti il miglior intrattenimento ed esperienza di gioco di sempre”conclude Salvadori.

donadoni