Calcio: Social Pro League

socialprleague

 27 milioni sono gli utenti italiani registrati su Facebook, 6 milioni quelli di Twitter. A fronte di questi dati, la realtà comunicativa delle delle società di calcio che militano nelle serie minori è tutta in salita.

Social Pro League, il campionato tra le pagine fan delle squadre di Lega Pro ideato da Superscommesse.it, ha permesso di analizzare l’utilizzo dei social network da parte delle società di calcio della ex serie C.

I NUMERI – 69 squadre di Lega Pro coinvolte, più di 100 dirigenti di club sportivi, 600 testate giornalistiche, più di 2 milioni di tifosi: Superscommesse.it ha così avuto modo di censire la presenza dei profili ufficiali delle squadre della ex serie C sui social network più popolari, ovvero Facebook, Twitter e Google+, verificando nell’arco di sei mesi – tra il 15 Ottobre 2013 e il 25 Marzo 2014 – le modalità di utilizzo, le modifiche e i cambiamenti avvenuti nel tempo.

UTILIZZO DEI SOCIAL – Delle 69 squadre analizzate, il 98% ha un profilo ufficiale (gestito direttamente dalle società sportive) su almeno uno dei social analizzati. Meno della metà di queste ha scelto di essere presente al contempo su tutti e tre. Tre società non utilizzano alcun canale.

Il social più utilizzato resta Facebook, su cui 58 società su 69 hanno una fanpage. Benché ancora molto distanti da quelle presenti su Facebook, crescono anche le iniziative su tutti gli altri Social: su Google+ la presenza è quasi quadruplicata, ma il dato si ferma al 45%; discreto incremento per il Social sportivo per eccellenza, Twitter, dove però ben 18 delle 69 squadre non sono ancora presenti.

ATTIVITA’ – Nonostante l’incremento della presenza di pagine ufficiali, il livello di attività è rimasto costante rispetto al passato. Su Facebook il 35% delle pagine censite è attivo quotidianamente nel corso della settimana, mentre su Twitter – dove il numero dei profili è raddoppiato rispetto allo scorso anno – l’attività è decisamente più dinamica. Su Google+, il cui dato di presenza è quello che ha fatto registrare l’incremento più alto, la maggior parte dei nuovi profili è puramente di presenza: soltanto il 3% ha un profilo contenitore e non solo vetrina.

FAN SU FACEBOOK – Il numero di fan su Facebook è in media di 3.000 per pagina. Il picco virtuoso lo fa registrare il Vicenza, la cui pagina conta 41.500 seguaci. Bene anche per il Messina (17.000 fan), il Cosenza e la Cremonese (12.000 per entrambe) e Lecce (10.000). Decisamente sopra la media sono anche i fan della Pro Vercelli (9.000), della Salernitana, del Foggia e del Monza (intorno agli 8.000); scendono a 7 quelli del Torres, Catanzaro, Sudtirol e Barletta. In ben 30 casi su 69, il numero dei fan si attesta sotto quota 3.000. Di questi, più della metà non supera i 1.000.

FOLLOWERS SU TWITTER – I numeri scendono drasticamente se da Facebook si passa ad analizzare Twitter: il record spetta alla Salernitana che conta appena 3.000 follower. Seguono Pro Vercelli, Reggiana e Cremonese, con poco più di 2.000 fan ciascuna. Ben 37 profili ufficiali non raggiungono i 1.000 follower, 23 di questi non si attestano neanche a quota 500, 6 neanche a 100.

GOOGLE + – La situazione per Google+ è anche più drammatica: delle 41 squadre presenti sul canale, nessuna supera quota 50 cerchie. La maggior parte di questa pagine sono state create per pura formalità, ma mai realmente utilizzate.

 socialprleague