C’è ancora speranza per la Epic Poker League

Epic-Poker-League

Il mese scorso, dopo soltanto un anno di attività, la Epic Poker League è stata costretta a dichiarare bancarotta, e l’ipotesi di una quarta tappa del torneo appare ormai un miraggio. Jeffrey Pollack e Annie Duke, fondatori del progetto, si sono affrettati a dichiarare che la Epic Poker League sta semplicemente attraversando un periodo di riorganizzazione forzata. Nonostante queste rassicurazioni, si sono già diffuse voci di un accordo preliminare con Pinnacle Entertainment, azienda proprietaria di casinò, che si dice sia interessata ad acquistare i diritti sul progetto. Il destino della Epic Poker League resta dunque incerto.

Jeffrey Pollack e Annie Duke non sono estranei alle critiche. Fin dagli inizi del progetto, i consumatori si interrogavano sulla disponibilità di fondi apparentemente illimitati – vitto e alloggio gratis per i giocatori, e premi da sogno. Com’era possibile tutto ciò? E’ ormai evidente che i fondatori contavano su un ritorno d’investimenti che non si è verificato, forse a causa della defezione di uno sponsor.

Il concetto fondamentale della Epic Poker League è la selezione dei partecipanti. Ogni giocatore infatti doveva corrispondere a specifici criteri di abilità al poker, calcolati sulla base dei tornei vinti in precedenza. Questa selezione ha sicuramente alienato certi professionisti che preferiscono evitare tornei composti solo da giocatori eccellenti, ma ha consentito la creazione di un evento emozionante, dove i pokeristi più bravi del mondo avevano l’opportunità di sfidarsi tra di loro.

L’abilità nel poker viene talvolta considerata un talento naturale, ma in realtà anche la pratica gioca la sua parte. I giocatori più esperti fanno esercizio sui casinò online, come per esempio Unibet casino. Unibet offre la possibilità sia di giocare a poker da soli, sperimentando tranquillamente sistemi e strategia, sia di partecipare a tornei live, per provare il brivido di sfidare giocatori sconosciuti. Altre sezioni del sito, come Unibet betting, offrono la possibilità di scommettere su eventi sportivi per accumulare capitale.

Secondo l’opinione diffusa di giocatori e mass media, la Epic Poker League non ha speranza di riprendersi dal duro colpo della bancarotta. Tuttavia, ci sono ancora molti sostenitori dell’ideale di torneo “epico”, ovvero una sfida tra i migliori giocatori dei nostri tempi. Chissà, forse grazie a questo sostegno la Epic Poker League risorgerà dalle sue ceneri.