Come aprire una sala slot machines Sisal

come aprire una sala slot machines sisal

Che gli italiani siano un popolo con una crescente passione nel gioco d’azzardo non lo scopriamo certo oggi. Nel panorama odierno sempre più variegato si mantiene però costante il fascino delle slot machines, che da sole realizzano quasi il 50% degli incassi. Normale allora che qualche piccolo imprenditore possa chiedersi cosa occorre per aprire una sala slot machines, riconosciuta ad esempio dalla Sisal.

Va detto subito che i costi da affrontare all’inizio possono essere considerati di una certa rilevanza. Oltre alle spese di affitto del locale, bisogna infatti richiedere e pagare la licenza (nel nostro caso della Sisal, ma occorre sempre un concessionario riconosciuto dalla AAMS) che non è semplice da ottenere in tempi brevi, effettuando inoltre un versamento per ogni singola macchina che si intende installare. Le slot possono essere acquistate (si va dai 2000 ai 4000 euro circa) oppure noleggiate, ma questo chiaramente riduce i margini di guadagno.

Da considerare poi sono le tasse e le spese di promozione da affrontare. Un capitolo a parte meriterebbe l’eventuale presenza anche di un servizio bar. La normativa da rispettare è abbastanza rigida, servono diverse autorizzazioni. La prima cosa saggia da fare quindi sarebbe quella di recarsi presso il Comune di residenza e la Camera di Commercio competente per avere informazioni dettagliate e precise sulle garanzie e sui documenti da presentare.  Insomma, è proprio il caso di dire: “Buona fortuna”!