Dario Sammartino: un 2013 da ricordare

negreanu-sammartino-torelli-tv

Un anno sta per terminare e nel poker live italiano è tempo di bilanci. Su tutti i top player svetta Dario Sammartino per risultati e continuità.

Una stagione di poker sta per terminare e un anno ricco di eventi e tornei è quasi passato. Tempo di bilanci, dunque, per un 2013 in cui gli italiani, come sempre, si sono fatti rispettare anche all’estero. Il migliore, a nostro avviso, è stato senza ombra di dubbio Dario Sammartino che oltre ad essere stato il più vincente, almeno fino ad ora, ha avuto dalla sua parte la continuità. Nel 2013, infatti, ha ottenuto un guadagno pari a 478,659 dollari con ben 17 piazzamenti in the money. Numeri sorprendenti per il pro partenopeo che in carriera ha vinto ormai 742,309 dollari.

Dario Sammartino migliore nel 2013

Unico neo del 2013 è stata l’assenza di una vittoria ad un Main Event. Il solo primo posto degno di nota, infatti, è stato quello della vittoria di Dario Sammartino all’High Roller IPT Sanremo 2013 da 45.000 dollari ottenuta alla fine di aprile. Per il resto una serie di deep run lunghissime che partono dal 19esimo posto all’EPT Grand Final Montecarlo, fino al quinto posto all’IPT Nova Gorica e all’UKIPT di Londra. A ottobre, invece, l’ottima medaglia d’argento all’IPT Sanremo da 130.000 dollari. Peccato perché anche in questo caso aveva dominato ancora una volta il torneo.

Sergio Castelluccio e Giacomo Fundarò

Ma quello di Dario Sammartino non è stato l’unico exploit di un italiano nel 2013. Insieme a lui, infatti, a lasciare il segno ci ha pensato soprattutto Sergio Castelluccio che, pur avendo messo nel cassetto, soltanto 4 piazzamenti in the money è riuscito ad arrivare 14esimo al Main Event delle World Series of Poker portandosi a casa poco più di 450.000 dollari in vincita. Insieme a lui ad aver lasciato il segno c’è stato anche Giacomo Fundarò che grazie al secondo posto al Caribbean Poker Tour – St. Maarten (da 100.000 dollari) ha intascato una vincita globale pari a 289.000 dollari soltanto nel 2013.

Top player senza sponsor

Questi a nostro avviso i migliori italiani del 2013 nel mondo del poker sportivo. A loro, però, aggiungiamo anche Rocco Palumbo e Salvatore Bonavena che nonostante i risultati ed il talento innato rimasti senza sponsor. Come del resto è successo anche a Dario Sammartino che per il momento non è stato chiamato alla corte di nessuna poker room e non ha addosso nessuna patch. Da tenere presente, inoltre, il gran finale di 2013 di Andrea Benelli, final table all’IPT Sanremo 2013, ITM all’EPT di Praga 2013 e al WPT nella stessa città con undicesimo posto.

negreanu-sammartino-torelli-tv