F-Secure Key per la sicurezza password online

Una nuova indagine di F-Secure evidenzia che le password sono un problema persino per gli utenti più inclini all’uso della tecnologia. Nel sondaggio*, promosso attraverso i canali social media di F-Secure, il 43% di chi ha risposto dichiara di usare la stessa password per più di un account – un esempio assolutamente negativo di gestione delle password.

Il 58% dichiara di avere oltre 20 account protetti da password o semplicemente troppi per poterne tenere traccia. Il 27% ha tra 11 e 20 account protetti da password e il 15% ne ha meno di 10. Nonostante tutti questi account, solo il 40% usa una soluzione di gestione delle password.

E’ incoraggiante notare che il 57% di chi ha risposto ha cambiato le proprie password dopo aver sentito le notizie su Heartbleed. Tra le cattive abitudini nell’uso e nella scelta delle password, la più comune è usare il nome di un membro della famiglia. L’altra più diffusa è usare il nome del proprio animale domestico o usare password generiche come ‘Password’ o ‘123456’.

Come ci hanno insegnato le vicende di Heartbleed, è molto importante prestare attenzione alle password. Fare ordine tra tutte le proprie password – stabilendo una sola password forte per ciascun account – può sembrare un lavoro troppo arduo ed è per questo che molti non lo fanno. Eppure ci sono molti consigli e suggerimenti su come generare e gestire le password. Cosa possiamo fare per tutelarci? Sean Sullivan, Security Advisor in F-Secure, condivide l’unico monito fondamentale che ognuno dovrebbe ricordare:

“Identificate gli account più critici che devono essere protetti e fate in modo di essere certi che le password per quegli account siano univoche e forti”.

Il suggerimento di Sullivan tiene in considerazione il fatto che molte persone hanno account per servizi online dove sono salvati alcuni dati personali. “Se avete creato un account su qualche sito che contiene solo username e password, significa che quell’account non è critico” spiega Sullivan. “Ma il vostro account Amazon con le informazioni sulla vostra carta di credito, il vostro account di banking online, quello della vostra email primaria o di Facebook dove c’è la vostra storia personale, questi sono tutti esempi di account critici. Se non avete il tempo o l’abitudine di tenere sotto controllo ogni cosa, prendetevi cura almeno di questi”.

Un esempio di account critico è quello dell’email che viene usata come punto di contatto per il reset delle password su altri account. Per questi account master, è buona norma attivare un’autenticazione a due fattori se disponibile.

Ma come proteggere gli account critici? Basta usare una soluzione di gestione delle password come F-Secure Key. Questa app gratuita permette di salvare password, username e altri dati di login così da accedere tramite una sola password principale ai vari servizi. Include un generatore di password che aiuta nel creare nuove password sicure e univoche. F-Secure Key offre anche un aggiornamento newsfeed dai laboratori di F-Secure che informa sui principali attacchi hacker.

I vostri dati direttamente sul vostro dispositivo

Grazie a F-Secure Key, non serve preoccuparsi su dove siano salvati i dati delle password. Sono salvati e accessibili localmente usando una crittografia avanzata direttamente sul vostro dispositivo. E se decidete di scalare alla versione Premium (a pagamento) potete anche sincronizzare i dati criptati delle vostre password su tutti i vostri dispositivi mobili. La sincronizzazione avviene in modalità protetta usando una connessione criptata.

F-Secure Key è gratuito per l’uso su un solo dispositivo. Per sincronizzare password tra diversi dispositivi, il costo è di 1,69€ al mese. F-Secure Key è disponibile per Android 4.0 o versioni più recenti, iOS 5 o versioni più recenti, Windows 7 e successivi, e per Mac OSX 10.7 e versioni successive. Può essere scaricato da Apple App Store e Google Play, così come da   http://www.f-secure.com/it/web/home_it/key

fsecure