Giocatori famosi Poker Online: Sam, il cacciatore di Bot

poker-texas-hold-em

Come tutti gli appassionati di poker online sanno i bot sono una vera seccatura se non una minaccia per i giocatori: programmati con una strategia standard adeguata, massano infinito e fanno soldi in maniera irregolare, pur essendo espressamente vietati. Ebbene, agli inizi di agosto furono rintracciati alcuni Bot sui tavoli da poker Cash online sulla rete Merge Poker. Di solito si cerca di segnalarli subito per farli eliminare, ma in questo caso qualcuno, il nostro Sam appunto,  ha deliberatamente scelto di affrontarli e trarre anche profitto dal loro sistematico modo di giocare.

Vedendo molti degli stessi giocatori in attesa ai tavoli Heads Up a qualsiasi ora del giorno o della notte a Sam vennero i primi dubbi. Notò poi che quei giocatori erano tutti quanti inglesi e senza avatar, inoltre nessuno di loro giocava mai contro agli altri ed avevano stili molto simili. Sam iniziò a raccogliere informazioni statistiche sul loro gioco, anche se questo all’inizio significava “sacrificare” molte mani redditizie. Ben presto divenne così abile nello sfruttarli da riuscire a portarsi a casa in una ventina di giorni 13mila dollari, insegnando perfino alla ragazza a vincere contro di loro.

A questo punto però la programmazione dei Bot passò alle contromisure, perché era ormai in grado di stabilire che non era redditizio giocare contro di lui e quindi sistematicamente, dopo al massimo cinque mani in sua presenza, essi abbandonavano il tavolo. Sam però non si scoraggiò e cambiando account poté nuovamente ripetere la stessa tattica. Sapeva comunque che prima o poi sarebbe finita non appena altri giocatori avrebbero notato e segnalato la presenza dei Bot e così avvenne. I Bot sono stati tolti dal gioco, ma lui ha potuto comunque conservare le sue vincite. La community è letteralmente divisa in due: c’è chi lo condanna perché ha comunque permesso ad un’attività illegale di continuare indisturbata, chi invece ha espresso ammirazione per la sua arguzia.