Gioco responsabile in Italia: un blog per raccogliere proposte e consigli

Stampa

Nell’ambito del Meeting di Rimini 2011 sono stati presentati durante il Convegno “Gioco: responsabilità e comunicazione”, i risultati della prima fase dell’importante e ambizioso progetto di ricerca  “Giocare per Gioco”.  Al convegno, moderato da Sergio Luciano, sono intervenute numerose autorità e ha partecipato anche l’onorevole Maurizio Lupi ,Vicepresidente della Camera dei Deputati. Si tratta di un progetto articolato in diverse iniziative che,  per approfondire il tema della partecipazione giovanile  ai giochi, ha visto anche l’attivazione di un blog: uno strumento innovativo e interattivo che ha raccolto, nello spazio di un mese, oltre 300 interventi di giovani giocatori, con proposte creative e contributi allo sviluppo dei valori della responsabilità sia nella pratica che nella comunicazione dei giochi.

Molto sentito tra gli altri il problema del gioco minorile e la necessità di garantirne più efficacemente il divieto.  I partecipanti invocano maggiori controlli dell’autorità presso ricevitorie e sale giochi, ma soprattutto interventi educativi nelle scuole. Agli operatori si chiede inoltre la revoca degli spot ingannevoli, quelli che promettono guadagni oltre la reale possibilità statistica di ottenerli, abbandonandosi  ai facili slogan e offuscando furbescamente la realtà.

Anche Lupi ha sottolineato le potenzialità del blog: “Si tratta di uno strumento che avrà un ruolo fondamentale perché la responsabilità sociale passa sì nei rapporti istituzionali ma anche e soprattutto nella comunicazione. Le aziende non devono aver paura di comunicare e di parlare di gioco responsabile perché sono convinto che i maggiori profitti si potranno cogliere comunicando in modo responsabile e non nascondendo gli aspetti che si potrebbero ritenere controproducenti”.