Gioco responsabile: quando il vizio del gioco diventa una patologia

gioco responsabile macchinette vizio gioco

Noi di Games10 non verremo mai meno all’impegno di promuovere presso i nostri lettori l’educazione al gioco responsabile.

Allora ci uniamo alla voce dell’Associazione Mirimettoingioco.org, associazione nata per far riunire ex giocatori e loro familiare in una comunità che combatte il vizio del gioco d’azzardo.

Finché si perdono soldi, finché il vizio sostituisce il gioco, allora si rischia di perdere anche la testa, oltre al proprio denaro.

E proprio quella di un giocatore senza testa era l’immagine della campagna promozionale lanciata dall’associazione per sensibilizzare la popolazione di giocatori forti.

La patologia del gioco d’azzardo comporta danni sia fisici che sociali ed economici, ed è tempo che non la si tratti più come semplice vizio ma come, appunto, pericolosa malattia. In Italia, quattro persone su cinque hanno giocato almeno una volta nella loro vita a giochi di azzardo legali (gratta e vinci, slot machine, lotto, bingo), di questo il 20% ha avuto, anche per un breve periodo, un rapporto problematico con il gioco. Per il 3% dei giocatori occasionali, il gioco diventa vizio o, come dicevamo, malattia: rivolgetevi quanto prima ad amici e familiari se ci cadete anche voi, uscirne, vedrete, è davvero facile!