Il poker online e’ vietato ai minori?

poker

La risposta alla domanda che si trova nel titolo di questo post è assolutamente sì. Il gioco d’azzardo online in Italia è severamente proibito ai minori di 18 anni. Per tutelare i minorenni e garantire massima trasparenza e sicurezza molti siti di casino e poker online effettuano dei controlli elettronici di verifica dell’età al momento dell’attivazione di un conto di gioco, così come vuole anche la AAMS.

Si richiede inoltre sempre più spesso al momento dell’iscrizione fotocopia di un documento di identità e del codice fiscale.  Tutti coloro che forniscono informazioni non rispondenti al vero in merito ai propri dati personali, soprattutto a proposito dell’età, possono essere perseguiti secondo le vigenti norme di legge oltre ovviamente a perdere tutte le vincite ottenute.

Inutile negare però che molti ragazzi riescono ad aggirare questi controlli, spesso anche per negligenza dei genitori possessori del conto di gioco. Per tale motivo si raccomanda sempre di non utilizzare le opzioni di salvataggio automatico del nome utente e della password, in modo da non consentire un collegamento immediato e non verificato.

Una opzione ancora migliore sarebbe quella di creare dei profili ad hoc per l’utilizzo del computer da parte dei minori, eventualmente integrando software di protezione che permettano di bloccare l’accesso a determinati siti.

E se uno a 16 anni è proprio appassionato di poker cosa può fare? Beh se non può giocare, può comunque leggere testi, articoli di strategia e analizzare le mani giocate. Questo consentirà magari, una volta compiuti i fatidici 18 anni, di partire con un buon vantaggio rispetto agli avversari.