Le scommesse online uccidono i casinò?

PokerTableOpenSource

Le scommesse online uccidono i casinò?

Da quando è diventato legale scommettere online, moltissimi fan del book making hanno rivoluzionato la loro passione. Prima dal computer, ora anche dal cellulare e da tablet, un gran numero di persone può scommettere da casa direttamente, oppure in varie situazioni della vita quotidiana.

Cosa succede ai casinò

Le sale da gioco tradizionali, quelle che sono state immortalate in tanti film, e dove magari abbiamo passato anche solo una serata nella vita per divertirci con gli amici, stanno vivendo un brutto periodo.

Tra le cause della crisi, il gioco online ha certamente un posto importante. I siti online infatti, grazie al volume dei propri affari, possono offrire premi, offerte e promozioni maggiori rispetto ai rivali su terra, come ad esempio il bonus attivabile grazie al Codice promo Lottomatica.

Gli incassi hanno cominciato scemare con l’entrata in scena della crisi, ma, con la legalizzazione del gioco online, le perdite in milioni di euro si sono moltiplicate, fino ad arrivare, considerando le sale di Campione, San Remo, Saint Vincent e Venezia, a una cifra vicina ai 100 milioni di euro.

Questo trend non riguarda soltanto l’Italia. Guardando oltreoceano, le cose non vanno meglio. Un esempio è il casinò di Atlantic City, uno dei più famosi degli Stati Uniti, che ha registrato rispetto al 2011 un calo di più del 5%.

Parliamo di scenari decisamente cinematografici, ossia di Las Vegas, una delle patrie mondiali delle sale da gioco. Anche i suoi celeberrimi casinò non navigano in acque felici: anche una sala simbolo come il Bellagio (quella che George Clooney tentò di svaligiare in Ocean’s Eleven) sta soffrendo la crisi, e la conseguente concorrenza dei casinò e poker room online.

Il fascino del gioco online

Sono diverse le cause che portano un giocatore a decidere di scommettere online.

Tra i punti principali ci sono:

La crisi finanziaria e l’impossibilità di sostenere i costi di movimento e di alloggio
L’evoluzione tecnologica
La possibilità di personalizzare le partite

Questi fattori fanno parte di una situazione che, da quando è legale effettuare puntate online, è decisamente complessa. Entrano in gioco infatti anche le dipendenze, che coinvolgono utenti sempre più giovani.

Le statistiche parlano di un diciottenne italiano su dieci a rischio ludopatia: una fotografia non certo confortante, che dimostra come la crisi finanziaria inneschi meccanismi molto dannosi, come il gioco compulsivo, magari nella speranza di risolvere una situazione economica difficile.