Poker online Spagna: ad aprile le prime licenze

poker

L’attesa degli operatori del settore e degli appassionati spagnoli, soprattutto per quel che riguarda il poker online,  sta per finire. La nuova legge per la regolamentazione del gioco online sarebbe ormai pronta e Enrique Alejo, il direttore generale della “Ordenación del Juego”, ha assicurato in una riunione, tenutasi con l’associazione spagnola del gioco digitale, che le prime licenze saranno rilasciate nella prima metà del mese di aprile 2012.

Il governo spagnolo controllerà attentamente che questo processo di legalizzazione si svolga nel migliore dei modi ed è stato stabilito che la Commissione Nazionale dei mercati finanziari sarà l’entità preposta alla supervisione. Si tratta di un organismo dipendente direttamente dal Ministero dell’Economia di Madrid.

L’Ordenación del Juego  non avrà dunque nessuna competenza in merito alla regolamentazione, ma svolgerà solo funzioni di tipo amministrativo come la registrazione e il controllo dei nuovi operatori, che dovrebbero dunque cominciare la loro attività tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate.

Le licenze richieste si aggirano tra le 40 e le 50, ma non è stata ancora diffusa una lista ufficiale. Nel frattempo PokerStars e PartyPoker sarebbero già pronte a rendere perfettamente funzionanti le loro piattaforme con dominio “dot.es”.

Mancano ancora regole certe per chi vuole investire nel poker online come operatore, però il quadro generale sembra ormai delineato con una normativa che dovrebbe ricalcare da vicino il modello italiano, in vista anche di una possibile sinergia europea a tre Italia – Spagna –  Francia, di cui su Games10.it abbiamo già parlato recentemente. Si attendono comunque conferme sulla possibilità data anche ai giocatori esteri di registrarsi alle sale da poker “dot.es”.