Poker online Usa, nuova regolamentazione in arrivo

poker

Una nuova legislazione per il poker online negli Stati Uniti sembra ormai in dirittura d’arrivo e crescono di pari passo ovviamente attesa e curiosità tra appassionati e operatori del settore.  Le prossime settimane saranno probabilmente  decisive per il ritorno a pieno regime del Texas Hold’em. In programma vi sono infatti due importanti udienze, una prevista alla Camera e un’altra al Senato. La Camera si occuperà della nuova regolamentazione, mentre il Senato affronterà la questione riguardanti gli effetti del gioco sulla popolazione americana.  Le udienze seguono un incontro che si è svolto la scorsa settimana  presso il Comitato della Camera per il commercio, dove s’è discusso sui pro e contro di una nuova regolamentazione per il poker online negli Stati Uniti.  Una discussione, secondo le indiscrezioni, che si è rivelata proficua e dai buoni risultati.

Tra gli aspetti della nuova regolamentazione è plausibile ipotizzare una grande attenzione  al commercio interstatale ed estero e soprattutto alla tutela dei consumatori, cercando di far tesoro di un 2011 orribile.  Gli Usa stanno insomma per lasciarsi alle spalle il drammatico Black Friday. Entro il primo trimestre del 2012 dovrebbe dunque esserci l’agognata svolta e in tantissimi non saranno costretti a migrare all’estero per continuare a giocare, ma potranno tornare a divertirsi nel web di casa. Ora il più grande interrogativo che rimane sul futuro riguarda Full Tilt e PokerStars: ci saranno quando il mercato americano riaprirà i battenti? In ogni caso si lavora perché la  situazione possa tornare alla normalità e questo è già un punto di partenza.