Slogan per prevenire le ludopatie

slot

“Non mettiamo in gioco la salute”. E’ il titolo del meeting che sotto le insegne Lions Club International, sabato 23 novembre al Casinò Campione d’Italia (Salone delle Feste, 9 piano), prospetterà rimedi concreti alla ludopatia.

Organizzato da L. C. Como Host, L. C. Milano alla Scala, L. C. Campione d’Italia, L. C. Leo Chronos, con il patrocinio del Distretto 108Ib1, 108Ib4, L.C. Lugano e Zona 23 Canton Ticino, quindi con deliberata volontà di collaborazione transnazionale, il convegno sarà moderato da. Roberto Simone (L.C. Como Host) e da Giulio Di Matteo (L.C. Milano alla Scala) che alle 9  introdurranno ospiti – il sindaco di Campione d’Italia, il prefetto di Como – e relatori.

Nell’ordine interverranno gli psichiatri Michele Sforza (“Il gioco d’azzardo. Dalla normalità alla compulsione”) e Tazio Carlevaro (“Prevenzione-riduzione del danno in Svizzera”), Raffaela Olandese, direttore del Dipartimento dipendenze dell’Asl di Como (“Prevenzione e cura del gioco d’azzardo patologico: i servizi nella provincia di Como”), Angelo Ciocca, presidente della 4. Commissione consiliare della Regione Lombardia (“La legge regionale n. 8 del 21.10.13″), Marco Mancini, magistrato del Tribunale di Como (“Le esperienze giurisprudenziali”) e, dopo il coffee break, l’amministratore delegato del Casinò Campione d’Italia Carlo Pagan (“Il codice di condotta sul gioco d’azzardo patologico della European Casino Association, ECA”) e Augusto Testini, responsabile LRD & Concezione sociale (“L’attuazione della ’Concezione sociale’ al Casinò di Lugano”.

Alle tredici, conclusione dei lavori con Walter Migliore, presidente AIDD; ad eventuali domande e chiarimenti seguirà infine un light lunch.

slot