WSOP 2012 Nitsche conferma il suo talento

poker

C’è chi comincia a parlare di predestinato, chi di grande talento, chi di ragazzo davvero baciato dalla buona sorte. Qualunque sia il vostro pensiero, Dominik Nitsche a soli 21 continua a conquistare record importanti e a costruirsi una brillantissima carriera nel mondo del poker sportivo.

Alla sua prima partecipazione alle World Series quest’anno il ragazzo tedesco non ha perso certo tempo ed è già andato a premio in quattro eventi, trionfando nell’event 59.000$ No Limit Hold’em, dove è riuscito a prevalere su ben 4.619 rivali e a incassare un primo premio da oltre 654.000 dollari.  Porta così il suo totale a circa 2 milioni di dollari vinti nei tornei live, niente male vero?

Nell’event 59, che gli ha consentito di ottenere il prestigioso braccialetto (si tratta del secondo per la Germania in questa edizione) va sottolineata anche la buona prestazione offerta dai giocatori italiani. Sono stati infatti otto gli azzurri a piazzarsi nella zona premi: Alfonso Amendola (tra i top 100), Ferdinando Locascio, Claudio Castrogiovanni (sì, si tratta proprio dell’attore protagonista quest’anno de “Il restauratore”), Davide Soriano, Angelo Recchia, Stefano Demontis, Alessandro Pizzotto e Stefano Bertoldi.  Ecco il loro payout:

88.  Alfonso Amendola  5,073$
106.  Ferdinando Locascio  3,659$
212.  Davide Soriano  3,119$
221.  Angelo Recchia  2,703$
223.  Stefano Demontis  2,703$
264.  Claudio Castrogiovanni 2,703$
405.  Alessandro Pizzolotto  2,079$
446.  Stefano Bertoldi  1,830$

Per quel che riguarda il buon  Nitsche (che è appassionato giocatore anche di poker online), ora tutti attendono con curiosità le sue giocate anche al Main Event dove si confronterà con gli altri fuoriclasse del tavolo verde. Lui dice solo che proverà a fare del suo meglio.